Pensieri

 

Ancora un altro anno, che ci impone di ricordare.
Ancora un altro anno, che ci dice quanto è importante ricordare.
Ancora un altro anno che, attraverso il ricordo ci fa crescere… ancora un pò.

Già il ricordo! ma ricordare cosa? chi? perché?
Forse che il ricordo potrà ridarci ciò che si è perso?
Forse ricordare ridona pace ai cuori, alle menti, che ancora gemono di quell’istante di tremendo buio?
Forse ritornare a contare i secondi, gli attimi, i pensieri, le parole, i silenzi, i gesti potrà mai colmare il profondo solco scavato da quei secondi, attimi, pensieri, parole, silenzi, gesti che non sono più?

Eppure… eppure un grande urlo si è alzato quella sera.
E’ l’urlo di un padre, di una madre, che piangono di gioia per il dono della vita;
E’ l’urlo di ogni uomo, che ha alzato e continua ad alzare lo sguardo perchè quella morte gli ha donato il coraggio della vita;
E’ l’urlo di ogni cuore, che trova in quell’istante di abbandono all’Amore del Padre, il senso della propria esistenza.

Qualcuno aveva pensato di far tacere la verità…
Qualcuno ci ha anche provato…
Qualcuno ha pensato di stroncare la voce del profeta, ma non ha fatto altro che imporre alla storia un nuovo corso.

E siamo qui, a ricordare, ma non per piangere, o disperarsi, ma per continuare sui passi di quel profeta, che adesso grida e nessuno più può fermarlo.

Condividi su:   Facebook Twitter Google
12 settembre 2017, admin