Attività

Il Centro di Accoglienza Parrocchiale “Padre Nostro”, fondato da don Pino, oggi si occupa di aiutare i bambini e i ragazzi del quartiere, mantenendo vivo l’ideale del sacerdote ucciso dalla mafia, ovvero, dare alle nuove generazioni una scelta di vita diversa, rispetto a quella di una esistenza senza cultura, che è un’esistenza senza futuro.

Le attività proposte, svolte da giovani volontari del quartiere, sono mirate a fare acquisire al fanciullo quelle competenze che lo aiutino nell’ambito dell’istruzione, ma anche nell’ambito educativo e questo mediante corsi di recupero scolastico e l’oratorio.

Il recupero scolastico è rivolto ai bambini e ai ragazzi in età compresa tra i 6 anni e i 12 anni, accompagnandoli, nel loro percorso scolastico, dalla prima classe della scuola primaria fino ad arrivare al biennio delle scuole medie superiori. L’idea del recupero nasce principalmente non come attività di doposcuola, ma come percorso formativo che dia ai ragazzi la possibilità di crearsi un metodo di studio, recuperando, appunto quelle lacune riscontrate nello svolgimento del normale anno scolastico.

Le attività, come tutto ciò che viene svolto in seno alla parrocchia è gratuito e aperto a tutti, senza distinzioni di sesso, di ceto, di razza e quindi di religione. A questo percorso formativo sono associate attività oratoriali, che prevedono l’intrattenimento con giochi di società, logico-matematici, di ruolo e molto altro al fine di trasmettere in loro l’idea di gruppo, di fratellanza, di comunità. Inoltre, per i bambini frequentati il terzo anno della scuola media inferiore, è prevista un’attività di preparazione all’esame di stato per conseguire la licenza media.

Oltre al percorso di recupero scolastico, il Centro di Accoglienza Parrocchiale “Padre Nostro”, offre, in continuità con l’ideale originario del suo fondatore, attività oratoriali.

L’attività di oratorio svolta nei locali del Centro, è gestita dai ragazzi volontari della parrocchia ed è resa possibile anche grazie al prezioso aiuto delle Sorelle di Madre Teresa di Calcutta, all’aiuto dei giovani seminaristi (mandati dal seminario come loro progetto formativo) e ad altri volontari del quartiere.

Partecipano a questa grande attività, in particolar modo, i bambini appartenenti alle zone meno abbienti del quartiere, che abbracciano una vasta gamma di esperienze di vita. La loro età è compresa tra i 4 e i 13 anni. Questi, oltre ad essere intrattenuti con attività ludico-ricreative, vengono educati alla vita spirituale mediante incontri adattati alle fasce di età proposte. L’attività di oratorio si articola in due giorni: il sabato, con le attività appena descritte, e la domenica, giorno in cui, le suore e i volontari, si recano ai domicili dei bambini e dei ragazzi al fine di portarli in chiesa e garantire loro la partecipazione alla Santa Messa e, successivamente, un piccolo momento ricreativo prima di accompagnarli nuovamente alle loro case.

Condividi su:   Facebook Twitter Google